In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Aggiornato al 18/11/2018
Maurizio Merlo

 

Maurizio Merlo

FILO ROSSO della STORIA PROFESSIONALE

 

Filo rosso e cultura si articolano dentro un rapporto inscindibile tra vita d’impresa e professioni, poteri pubblici e territori, studi politologici, saggistica e narrativa, attraverso esperienze e periodi diversi:

  1. Avvocato e sviluppatore d’affari, libero professionista (2009-18). L’attività maturata negli anni consiste nel: costruire networks del sapere e reti dell’innovazione tra imprese; coordinare tavoli cui siedono diversi attori - imprese, organizzazioni scientifiche, politica e istituzioni - portandoli a una sintesi condivisa; fondare l’efficacia dell’azione nella capacità di far dialogare mondi diversi grazie a funzionali reti di linguaggio. La ricaduta pratica è stata l’avvio di progetti, di iniziative, di affari che altrimenti sarebbero rimasti mere esercitazioni. L’attività di sviluppatore è oggi orientata allo sviluppo d’impresa ancorata alla cultura del prodotto, alla costruzione di complessi processi territoriali, ai rapporti con la Pubblica Amministrazione, all’uso di risorse pubbliche (contributi europei e regionali), all’eventuale realizzazione di partneriati pubblico/privato, in particolare fino ad oggi nei settori: risparmio energetico, illuminazione pubblica, smart city; welfare e innovazione;
  2. Saggista (2009-18); membro del Comitato di redazione e saggista della rivista periodica politico-culturale “Socialisti e Democratici Europei” (2009-10); saggista della rivista on line “Lavoro & Welfare” (2015-18); saggista di “Nuova Società” (2017).

Alcuni dei saggi pubblicati:

“La religione civile di un popolo fa grande una nazione”

“Un approccio laico al testamento biologico”

“Progetto consulenza MPMI”

“Territori e Innovazione”

“Oltre la crisi di futuro della Val di Susa”

“Imprese e smart energy network”

“Project financing e Comuni”

“Politiche assistenziali per anziani non autosufficienti”

“Politiche pubbliche e industria 4.0”

“Un umanista in visita a una fabbrica 4.0”

“Per un welfare 2050. Un caso italiano: la politica per gli anziani non autosufficienti”

“Questione lavoro. I piani incrociati delle rivoluzioni industriali”

“I 3 nodi della decisione pubblica in Italia”

  1. Scrittore di narrativa (2017-18): pubblicato nel 2017 “Il viaggio più lungo” - Ed. Nerosubianco – Cuneo. Libro primo di una trilogia autobiografica: racconta un cammino di esperienze che nasce in Sicilia, tra giovinezza e fiori d’arancio, e prosegue a Torino, tra impegno civile, studi universitari, esperienza politica, ricerca politologica e professione.

Pubblicato nel 2018 “L’età del limo” - Ed. Nerosubianco – Cuneo. Libro secondo della trilogia autobiografica che sarà completata con il terzo volume a inizio 2019. Continua la storia del “Il viaggio più lungo” in storielle e saggetti brevi.

  1. Amministratore di Società commerciali e Associazioni (2001-18); l’esperienza più vicina all’attuale ruolo professionale è stata quella di Commissario dell’Agenzia Servizi Pubblici locali del Comune di Torino (2001-06); l’Agenzia svolgeva funzioni consulenziali a favore del Consiglio comunale, operando con uno staff di eccellenza, in regime convenzionato, composto da professionisti specializzati e docenti del Politecnico e dell’Università di Torino.
  2. Avvocato cassazionista civile-commerciale dell’Ordine di Torino, libero professionista (1986-2012).
  3. Dirigente facente funzione pubblica amministrazione (1977-86): marcata esperienza nel campo delle tecniche dell’amministrazione pubblica e privata e della produzione normativa regionale (legislativa, regolamentare e amministrativa); partecipazione al completamento dell’ordinamento istituzionale della Regione Piemonte nel settore sicurezza sociale (anni ’77-78); nel settore artigianato e commercio (anni ’79-’83), presieduto tavoli tecnico-politici per la predisposizione di provvedimenti legislativi e amministrativi di indirizzo e coordinamento; Comitato regionale di controllo del Piemonte sugli atti delle Province e delle Asl (anni ’83-86).

ALTRE INFORMAZIONI

Dati anagrafici: nato a Palermo il 6 marzo 1953.

Studi e formazione: 1986 - esame di stato di procuratore legale; 1982/83 - Scuola d’Amministrazione aziendale di Torino; 1978 - laurea in Giurisprudenza, Università degli Studi di Torino, con tesi in diritto regionale.

Lingue: Inglese: conoscenza buona. Titoli upper intermediate in Plymouth e Cambridge, estati 1991 e 1992.

 

 

Condividi su
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
nel futuro, web magazine di informazione e cultura nel futuro, archivio
Questo sito utilizza cookies.Informazioni e privacy policy
yost.technology