In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Aggiornato al 20/03/2019

È molto più bello sapere qualcosa di tutto, che tutto di una cosa; questa universalità è la cosa più bella.

Blaise Pascal

Incazzati pure, Manuel!

di Davide Torrielli

Da qualche giorno, si parla spesso, un po' dovunque, di Manuel Bortuzzo. Per chi non sa chi è, Manuel è una giovane promessa del nuoto nazionale, quanto promessa non lo sapremo mai in quanto il suo nome è venuto alla ribalta non tanto per i tempi in vasca che ...

L'Intelligenza Artificiale in Italia. A che punto siamo? (1)

di Vincenzo Rampolla

A Bruxelles con il Digital Day (Mercato Unico Digitale, 9 aprile) il 2018 è stato l'anno della svolta per l'Intelligenza Artificiale (AI) in Europa. I 25 Paesi europei che hanno firmato il Patto per lo Sviluppo dell'AI, arrancano e cercano di recuperare il divario con Usa, Cina e Giappone ...

Idea lavoro sociale

di Maurizio Merlo

È in atto, a livello planetario, un sistema internazionale di vasi comunicanti, che avvantaggia i Paesi con forte tasso di crescita (bassa pressione fiscale, basso costo del lavoro, buone capacità d'attrazione dei capitali privati), mentre i paesi dell'Occidente a sviluppo maturo ...

Il riscaldamento globale non è causato dalla CO2

di Achille De Tommaso

Il riscaldamento globale è all'attenzione di parecchie persone e gli scienziati sono molto divisi sulle sue cause. Storicamente una parte di questi scienziati si è concentrata sull'Effetto Serra (ES) e sulla sua caratteristica antropica ...

Le auto elettriche metteranno in ginocchio la rete elettrica?

di Achille De Tommaso

Si continua a dire che i motori elettrici sono più efficienti dei motori a benzina, e questo è assolutamente vero; ma il grosso problema energetico, dal punto di vista della centrale, non è il consumo totale di energia, ma il carico di punta. I tempi di ricarica ...

Il Paese del Carnevale

di Graziano Saibene

“O País do Carnaval” è il titolo del primo romanzo di Jorge Amado: ma è anche una delle più facili e azzeccate definizioni del Paese Brasile. Per molti, soprattutto stranieri, ciò assume connotazioni prevalentemente dispregiative. Devo però ammettere ...

Lettera aperta all'amico Achille De Tommaso

da Tito Giraudo

Carissimo Achille, intanto devo scusarmi con te per l'accanimento che ho dedicato ai tuoi articoli, non nel merito di questi ma del pregiudizio che vi leggevo dietro e non solo pregiudizio tecnico ma anche politico.

I treni ad alta velocità stanno uccidendo la rete ferroviaria europea? (3)

di Achille de Tommaso

“Alta Velocità” A Prezzi Convenienti. I treni EuroCity e EuroNight circolano ancora nell'Europa centrale e orientale, con la conseguenza che lì i treni internazionali relativamente-veloci sono ancora disponibili a prezzi convenienti. Il grande vantaggio dei treni EuroCity e ...

Filosofia dell'Intelligenza Artificiale

di Vincenzo Rampolla

Il filosofo fa sul serio e non ha mezzi termini. È questione di metodo e parte dalle domande: • Può una macchina agire in modo intelligente? Può risolvere tutti i problemi che chiunque altro risolverebbe pensando? • L'intelligenza umana e l'intelligenza artificiale sono uguali? ...

Inseguire la felicità

di Gianni Di Quattro

Se la felicità esiste, come si riconosce, quanto può durare, cosa si può fare per cercarla sono i temi in cui si sono misurati i più grandi pensatori e anche oggi ogni tanto spunta un saggio, uno studio di qualcuno sul tema, magari con idee originali ...

Le Regine di Casa Medici – 1

di Mauro Lanzi

Caterina e Maria de' Medici Le vicende di Casa Medici non riguardarono solo Firenze e la Toscana, ma occuparono anche, a vario titolo, la storia di diversi paesi europei: abbiamo visto dell'attività finanziaria della Banca Medici nelle corti europee ...

I treni ad alta velocità stanno uccidendo la rete ferroviaria europea? (2)

di Achille de Tommaso

Storicamente, le tariffe dei treni sono sempre state inferiori alle tariffe aeree. L'arrivo dei treni ad alta velocità e delle compagnie aeree low-cost negli anni '90 ha invertito questa tendenza. Ricchi e poveri si sono semplicemente scambiate le modalità di viaggio ...

Ebbene sì, sono un populista!

di Ruggero Cerizza

Prima di entrare nel vivo della mia pubblica confessione, vorrei esplicitare la mia personale convinzione sull'uso dei termini “conoscenza” e “competenza”. La conoscenza si limita al campo del sapere, mentre la competenza ...

Criptovalute News - Gennaio-febbraio 2019

a cura di Vincenzo Rampolla

Mercati, finanza e relazioni societarie, eventi di rilievo nel mondo. Gran Bretagna. Dagli studi dell'Agenzia Britannica di Controllo del mercato finanziario emerge che i clienti inglesi e americani hanno una scarsa competenza finanziaria e ignorano il significato e il valore...

Filosofia dell'informatica, la nuova frontiera

di Gianni Di Quattro

Sino ad ora la informatica è stata vista come una scienza tecnica a disposizione di tecnici per risolvere problemi tecnici. Difatti, le aziende pubbliche e private sino a questo momento hanno affidato la responsabilità dei loro settori informatici a dei tecnici. Questi tecnici ...

L'intelligenza delle cose (IoT)

di Vincenzo Rampolla

Di IoT (Internet of Things ) me ne parlò la prima volta mio figlio nel 2007. Entrava in Esselunga a Curno, a mettere yogurt in fila sui ripiani e a ordinare le confezioni di Tampax. Incontrò il Presidente, il grande Caprotti che inaugurava il suo 100mo Superstore, sbarcando in Rolls ...

I treni ad alta velocità stanno uccidendo la rete ferroviaria europea? (1)

di Achille de Tommaso

La ferrovia ad alta velocità è commercializzata come alternativa al traffico aereo. E secondo l'Unione Internazionale delle Ferrovie (IUR), il treno ad alta velocità "svolge un ruolo chiave in una fase di sviluppo ecosostenibile e di lotta ai cambiamenti climatici".

Dalla Redazione

Community Progettare Insieme

 

La Quarta Rivoluzione Industriale non è solo tecnologia, ma anche organizzazione e lavoro di nuova concezione. Occorre progettare e sviluppare insieme tecnologie abilitanti, imprese integrali, organizzazioni a rete flessibili, lavoro professionale, capacità e competenze digitali e sociali. La progettazione deve il più possibile essere svolta insieme agli stakeholder, ai lavoratori e agli utenti, condividendo obiettivi di produttività, sostenibilità, qualità della vita. Politiche industriali e educative devono essere realizzate davvero per aiutare le imprese e i lavoratori a rafforzarsi nella transizione.
La Community “Progettare Insieme” (vedi presentazione a questo URL) è un network volontario di noti esperti operanti in diversi campi che condivide questa visione e che vuole rendersi utile per diffondere le esperienze virtuose e i modelli e metodi di successo e per generare idee, proposte e progetti.

Nel Futuro considera fondamentali gli obbiettivi della Community Progettare Insieme e, nel quadro di un accordo di collaborazione, ha deciso di mettere a disposizione il suo web magazine per dare ad essa la massima visibilità possibile: sia con questo spazio specifico che con link agli articoli più significativi.

 

Clicca sui titoli e accedi agli articoli:

 

di Federico Butera e Giorgio De Michelis

 

 

Segnalazione

Il cibo all'alba del millennio

Vi invitiamo a partecipare alla giornata di studio sul cibo in programma a Torino sabato 6 aprile 2019. Per prenotarvi, oltre al numero di telefono indicato nella locandina, potete inviarci una mail all'indirizzo convegni@nelfuturo.com.

Action Institute

Banda ultra-larga: i progressi italiani e il paragone con l'Europa

di Sofia Anni

Quando si sente parlare di innovazione, forse l’Italia non è il primo paese a cui si pensa. Eppure, negli ultimi anni lo Stato italiano si e’ reso protagonista di una riforma il cui successo e’ stato certificato anche a livello europeo dalla Corte dei Conti Europea.

Il 3 Marzo 2015, il Governo ha approvato la Strategia italiana per la banda ultra-larga, un ambizioso progetto nato sotto l’Agenda Europea 2020. Gli obiettivi dichiarati da raggiungere entro il 2020 erano principalmente tre: estendere la connettività a 30 Mbps in download a tutti i cittadini italiani;garantire la connettività ad almeno 100 Mbps all’85% della popolazione e a tutte le sedi ed edifici pubblici, prestando particolare attenzione a scuole e ospedali; raggiungere con la banda ultra-larga tutte le aree industriali.

Attuata da Infratel, società in-house del ministero dello Sviluppo economico, e da Open Fiber, società partecipata di Cassa Depositi e Prestiti e Enel che si è aggiudicata i primi due bandi, l’iniziativa ha visto un investimento totale di 10.3 miliardi di euro, di cui circa la metà provenienti direttamente da fondi pubblici nazionali. I restanti finanziamenti derivano invece in misura decrescente dal Fondo di Sviluppo e Coesione per il periodo temporale 2014-2020, e da programmi operativi Regionali e Nazionali stanziati per il medesimo arco temporale.

Continua la lettura all'URL: http://www.actioninstitute.org/pubblicazione/banda-ultra-larga-i-progressi-italiani-e-il-paragone-con-leuropa/

 

 

Home>
Scarica l'articolo in PDFgenera pdf
Inserito il:10/12/2014 20:55:07
Ultimo aggiornamento:27/10/2017 16:51:34
Condividi su
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Questo sito utilizza cookies.Informazioni e privacy policy
yost.technology