In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Aggiornato al 19/11/2019

È molto più bello sapere qualcosa di tutto, che tutto di una cosa; questa universalità è la cosa più bella.

Blaise Pascal
Luca Pedrazzini

Luca Pedrazzini

 

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991, Specializzato in Medicina Nucleare nel 1996 presso l’Università degli Studi di Milano.

Dal 1996 copre la posizione di Dirigente di Primo Livello presso la Medicina Nucleare  dell’ Ospedale di Busto Arsizio – Varese, occupandosi a tempo pieno di malattie della tiroide, osteoporosi e iperparatiroidismo primitivo.

Autore di pubblicazioni su riviste internazionali, relatore a Convegni Nazionali, organizzatore di convegni rivolti alla popolazione generale, destinati alla divulgazione della conoscenza della tiroide e dell’ osteoporosi.

Socio della Associazione Medici Endocrinologi (AME) e dell’ Associazione Italiana di Medicina Nucleare (AIMN).

Da sempre attento non solo alla diagnostica e alla cura della tiroide a 360 gradi, ma anche alle implicazioni psicologiche e alle variazioni di peso corporeo che comportano le patologie tiroidee.

 

Esperienze e campi di applicazione:

PER IL NODULO TIROIDEO:

Ecografia, agoaspirato ecoguidato, citologia, scintigrafia, terapia con iodio radioattivo nel nodulo ipertiroideo, chirurgia, riduzione del volume con laser o radiofrequenza o alcolizzazione.

PER IL CARCINOMA TIROIDEO:

stadiazione con PET, terapia con iodio radioattivo mediante dose calcolata alle metastasi per maggiore efficacia terapeutica, chirurgia radioguidata per asportare la malattia metastatica in modo mirato e meno invasivo possibile , diagnosi ecografica dei linfonodi del collo, agoaspirato ecoguidato e citologia dei linfonodi del collo sospetti.

PER LA DONNA IN GRAVIDANZA:

Valutazione della funzione tiroidea ottimale, calcolo ecografico del volume tiroideo o nodulare pre e post-gravidanza, gestione della terapia ormonale, cura degli ipertiroidismi.

PER L’ IPERTIROIDISMO:

Cura mediante farmaci o con iodio radioattivo con calcolo personalizzato della dose più efficace possibile rispetto al volume (calcolato con ecografia) ed al funzionamento ghiandolare. Valutazione dell’ esoftalmopatia.

PER L’IPOTIROIDISMO:

Ottimizzazione della terapia ormonale, ecografia.

NEI CASI PARTICOLARI:

Cura dell’ ipo ed ipertiroidismo da Cordarone; delle tiroiditi virali (di De Quervain).

L’ esperienza maturata nel campo scintigrafico ed ecografico ha portato negli anni ad occuparsi anche di diagnosi dell’ IPERPARATIROIDISMO PRIMITIVO (le paratiroidi sono piccole ghiandole vicine alla tiroide che regolano il metabolismo del calcio e del fosforo nel sangue e nelle ossa. Quando lavorano troppo aumentano il calcio nel sangue): Ecografia, scintigrafia, agoaspirato ecoguidato, dosaggio del paratormone (PTH), chirurgia laparoscopica con dosaggio intraoperatorio del PTH.

L’esperienza nella MOC ha introdotto nel bagaglio culturale del Dr. Pedrazzini la diagnosi e la cura dell’ OSTEOPOROSI, problema ormai diffuso e di riscontro sempre più frequente in una popolazione come la nostra che tende all’ invecchiamento.

Condividi su
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
Questo sito utilizza cookies.Informazioni e privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology