In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Aggiornato al 06/12/2019

È molto più bello sapere qualcosa di tutto, che tutto di una cosa; questa universalità è la cosa più bella.

Blaise Pascal

Peder Severin Kroyer (Stavanger, Danimarca, 1851 – Skagen, 1909) - Le déjeuner des artistes à Cernay la Ville, chez Léopold

 

Un incontro di “Nel Futuro”, un incontro tra amici

di Pietro Bordoli e Gianni Di Quattro

 

Sabato 17 novembre alcuni soci ed autori di “Nel Futuro”, il web magazine che quest’anno compie 5 anni di vita, che raggiunge ormai più di 500 contatti al giorno e che riscontra una serie di lusinghieri giudizi per i contenuti, per la forma, per la libertà in cui tutti si possono esprimere e per il rispetto con cui nello stesso tempo lo fanno, da parte di personalità del mercato, delle professioni, dei media, di osservatori indipendenti, si sono incontrati.

L’incontro a Milano in un piccolo e noto ristorante per l’occasione dedicato, si è svolto in un clima informale, di attenzione e soprattutto di solidarietà e di amicizia. Tutti i presenti hanno dichiarato di essere consapevoli di collaborare, di partecipare ad una iniziativa utile, in particolare in un momento sociale in cui tutto sembra di parte e cioè a favore di qualcuno soprattutto contro qualcun’altro, in cui la bellezza è messa da parte per fare posto a sentimenti di odio e rancore, in cui offrire qualche esempio di attenzione alla signorilità, al rispetto mentre si fanno circolare riflessioni e idee sulla politica, sulla tecnologia, sulla scienza, sul futuro può considerarsi senza dubbio cosa buona e necessaria.

Per questo durante l’incontro, non preparato prima e in modo informale, tutti hanno detto di volere continuare, di allargare se possibile gli approfondimenti sui temi più scottanti del momento, che faranno uno sforzo per contribuire maggiormente, per ricercare altro consenso a beneficio di tutti coloro che attualmente seguono “Nel Futuro” e di quelli che speriamo si aggregheranno. In una visione di Nel Futuro che possa sempre più diventare uno strumento di riferimento per coloro che non vogliono rassegnarsi al declino culturale e sociale di una comunità come la nostra, a causa di un vento rivoluzionario nazionale e internazionale che tende a distruggere senza distinzione tutto ciò che incontra sul cammino, da persone a valori, da conquiste sociali e scientifiche a visioni di percorsi verso il futuro.

Durante l’incontro si è convenuto di volere continuare ad essere presenti in incontri professionali come quelli sino ad ora realizzati (“Sicurezza del lavoratore isolato, soluzioni innovative” con la collaborazione della Confederazione Italiana Dirigenti di Azienda e la società Pontiradio PR e “Intelligenza artificiale, tra sogno e realtà” con la collaborazione del Centro Pannunzio di Torino e il Dipartimento di Informatica della Università di Torino). Per questo sono in progetto già due incontri: uno sul cibo presso l’Unione Industriali di Torino il prossimo aprile e uno, sempre sull’Intelligenza artificiale, a Milano in collaborazione con la CIDA ed anche con il Centro Pannunzio di Torino, la stessa Università di Torino e il Politecnico di Milano.

Inoltre, si è confermata l’attuale impostazione formale e multidisciplinare di “Nel Futuro” e si sono individuati comunque alcuni temi che potrebbero trovare analisi più approfondite nel prossimo futuro sulla rivista magari con una più ampia partecipazione. Temi come “la politica e i social media” o come “la tecnologia e il lavoro” senza trascurare quello della intelligenza artificiale sempre più di attualità e quello della pubblica amministrazione.

L’incontro è dunque servito non solo a fare programmi, ma a farci coraggio reciproco e a stringere sempre più i nostri rapporti umani, che in definitiva rappresentano il vero valore aggiunto e la vera ricompensa per tutti coloro che a questo web magazine dedicano tempo e intelligenza.

Speriamo, infine, di potere sollecitare l’interesse di tutti i nostri lettori e autori che invitiamo a manifestare le loro idee e le loro critiche, a collaborare direttamente (redazione@nelfuturo.com è l’indirizzo cui mandare commenti e segnali), a chiedere di trattare temi specifici, a ricercare e proporre collegamenti ed alleanze. Facciamoci vivi e partecipiamo sono parole importanti per un futuro importante!

Pietro Bordoli e Gianni Di Quattro

 

Inserito il:18/11/2018 14:53:47
Ultimo aggiornamento:18/11/2018 15:08:56
Condividi su
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
Questo sito utilizza cookies.Informazioni e privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology