Aggiornato al 21/02/2024

Non sono d’accordo con quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo

Voltaire

Creso sulla pira funeraria. Dettaglio di un’anfora attica a figure rosse. V secolo a.C. Louvre, Parigi

 

Immortalità e allungamento della vita. La cura per la morte significa che i miliardari vivranno per sempre e saranno ricchi per sempre (3)

di Achille De Tommaso

 

 La ricerca scientifica per curare la morte è un gioco da ricchi; il che preoccupa alcuni esperti nel caso in cui veramente gli umani capiscano come raggiungere l'immortalità.

***

L’immortalità farebbe impazzire? Una delle esplorazioni più ponderate di questa domanda è stata fatta da Anne Rice, in "Intervista col Vampiro". Per quanto ne so, è stata la prima autrice a considerare seriamente cosa farebbe un essere umano se potesse diventare immune all'età, alle malattie, agli incidenti e ai piccoli tentativi di omicidio. Secondo Anne Rice, la maggior parte degli immortali si suicida o diventa pazza dopo essere vissuta molto più di un secolo. Non solo sarebbero sopravvissuti alla maggior parte dei loro amici e parenti umani, ma anche alla loro cultura. Norme, valori, idee di base su come funziona il mondo, e la tecnologia di tutti i giorni sarebbero cambiati radicalmente e per la maggior parte delle persone immortali sarebbe quasi impossibile rimanere abbastanza fluide e flessibili da reinventarsi costantemente.

Ma sembra che i ricchi non si preoccupino di impazzire.

Mentre la scienza continua infatti ad avvicinarsi a una cura per la morte, diviene sempre più chiaro che le persone più ricche ne beneficeranno maggiormente; perché è il denaro privato che guida la ricerca dell'immortalità.

Nel prossimo articolo (il n.4) vi illustrerò in dettaglio tutte le attività che un ricco americano sta intraprendendo per allungare la sua vita. In questo mi atterrò a constatazioni più generali.

Mentre la scienza continua a spingere le possibilità di vivere più a lungo - e vivere meglio più a lungo - quella scienza è spesso guidata dalla ricerca finanziata. E chi meglio di mega-miliardari come Jeff Bezos può essere felice di fornire un assegno in bianco a una ricerca che non si sa se avrà successo? Infatti è difficile che istituzioni pubbliche, come governi e università, affrontino questo tipo di ricerca, che ha forti rischi di fallire.

Detto ciò, in effetti, l'anno scorso, il fondatore ed ex CEO di Amazon ha fatto un forte investimento in Altos Labs, una startup biotecnologica (2) focalizzata sulla "programmazione del ringiovanimento cellulare per ripristinare la salute e la resilienza delle cellule, con l'obiettivo di invertire la malattia della morte; ma anche (afferma lui) per trasformare l’orizzonte della medicina".

Però, se i ricchi possono vivere più a lungo, i ricchi possono diventare più ricchi più a lungo, aggravando lo spettro già squilibrato di denaro, potere e controllo. "Più a lungo sei in vita, più la ricchezza di un ricco aumenta, e più sei ricco, più influenza politica hai", dice Christopher Wareham, un bioeticista dell'Università di Utrecht. La scienza della longevità non farà che ampliare i divari sociali esistenti, dice.

Ma veniamo a qualche esempio pratico; utile da conoscere se siete miliardari anche voi.

COME ALCUNI MILIARDARI PIANIFICANO DI VIVERE PER SEMPRE

Mentre sappiamo tutti che i miliardari controllano una quantità sostanziale della ricchezza mondiale, su cosa impiegano le loro enormi fortune potrebbe sorprenderci. Tra l’altro la pandemia ha solo peggiorato lo sbilanciamento del numero di ricchi verso quello dei poveri, con le 10 persone più ricche del mondo che hanno aumentato il loro valore da $ 700 miliardi a $ 1,5 trilioni! Ciò equivale a guadagni di $ 15.000 al secondo!

Quando non investono in navette spaziali, Hyperloop sotterranei (è un'ipotesi di tecnologia futuribile per il trasporto ad alta velocità di merci e passeggeri all'interno di tubi a bassa pressione, in cui le capsule sono spinte da motori lineari a induzione e compressori d'aria) e vasti campus tecnologici, i super ricchi cercano una serie di metodi strabilianti per aumentare la loro durata di vita.

Attenzione, alcuni di questi metodi sono tutt'altro che normali e molti dei mega ricchi tendono ad avere gusti piuttosto bizzarri (v. prossimo articolo…).

TRASFUSIONI DI “SANGUE GIOVANE”.

Anche se questo può sembrare qualcosa uscito direttamente da un racconto di fantascienza, ci sono aziende che conducono prove sugli effetti della trasfusione di sangue da persone giovani e sane (in particolare quelle di età compresa tra 16 e 25 anni) in coloro che si sentono avanti negli anni. Questo non vuol dire che sia limitato agli anziani: chiunque abbia dai 35 anni in su è idoneo per questo servizio.

Il co-fondatore del miliardario PayPal, diventato venture capitalist, Peter Thiel ha fatto notizia negli ultimi anni per il suo interesse per questo processo, in particolare in relazione a una start-up chiamata Ambrosia. Questo non è un terreno nuovo per Thiel, che ha investito in diverse start-up di ricerca medica, alla ricerca di modi per prolungare la vita attraverso il suo fondo Breakout Labs. Vi fornisco quindi un paio di schede:

  • Compagnie che offrono il servizio: Ambrosia, Alkahest e Young Blood Institute.
  • Costo del servizio: va da 6.000 sterline a 215.000 sterline .
  • Vantaggi pubblicizzati: le prove sui topi hanno dimostrato che il sangue più giovane rinvigorisce i soggetti più anziani, sebbene le prove sull'uomo abbiano avuto meno successo.

Nel caso in cui tutto ciò sembri ancora un po' inverosimile, in realtà sono stati compiuti progressi sufficienti da spingere la Food and Drug Administration (FDA) statunitense a rilasciare una dichiarazione secondo cui il processo "non ha comprovati benefici clinici" ed è "potenzialmente dannoso". Ma è improbabile che ciò scoraggi l'interesse di coloro che hanno i soldi per una trasfusione o due di plasma giovanile.  

CRIONICA

Se avessi la possibilità di essere ben preservato dopo la morte, con la possibilità di essere resuscitato in un futuro in cui la scienza medica è avanti anni luce, lo accetteresti? Sembra che, per alcuni importanti miliardari, la risposta sia un clamoroso sì. Peter Thiel (sì, di nuovo lui) è il più esplicito nel suo sostegno a questo processo attraverso investimenti sostanziali che dimostrano che i mega-ricchi vedono un potenziale reale nel metodo di estensione della vita. Una delle persone più famose associate alla crionica era Walt Disney. Sebbene le voci secondo cui sarebbe stato congelato dopo la sua morte siano state smentite, il processo in sé è molto reale.

  • Aziende che offrono il servizio: Alcor Life Extension Foundation, Cryonics Institute, Suspended Animation Inc. e KrioRus.
  • Costo del servizio: sulla base del servizio attualmente offerto dalla Alcor Life Extension Foundation, costerà 61.000 sterline per congelarti la testa o 152.000 sterline per tutto il corpo.
  • Vantaggi pubblicizzati: è stata scoperta la possibilità di essere rianimati una volta scoperte le cure per le malattie e un modo per arrestare o invertire il processo di invecchiamento. Nonostante le enormi quantità di denaro incanalate in esso, la comunità di ricerca in generale lo considera una pseudo-scienza.

Un altro noto miliardario che sostiene la crionica è l'uomo d'affari canadese e fondatore di Future Electronics, Robert Miller. Non solo dona generosamente alla Alcor Life Extension Foundation, ma ha anche dichiarato che intende sottoporsi personalmente al processo.

 

GLI ESPERTI TEMONO I MILIARDARI CHE DIVENTASSERO IMMORTALI: AUMENTEREBBERO LA LORO RICCHEZZA PER SEMPRE

 Wired ha scritto di recente (1) che la ricerca antietà, già nel 2023 potrebbe "dare il via alla più grande rivoluzione in medicina dalla scoperta degli antibiotici"; e probabilmente questo accadrà. Ma è anche però possibile che la ricerca dell'immortalità possa segnare un nuovo e cupo punto di svolta nella storia della ricchezza e dei suoi risvolti sociali.

Questo non solo perché potrebbe significare che l'umanità dovrà esistere con un immortale Jeff Bezos per l'eternità, ma perché tale tecnologia potrebbe significare che persone come Bezos, i cui soldi equivalgono a un sacco di potere, sarebbero in grado di continuare a combinare ricchezza e potere per sempre.

"Supponiamo, ad esempio, di avere una specie di vaccino per la pandemia dell'età", ha scritto il Financial Times (3), "ciò potenzialmente esacerberà tutti i tipi di disuguaglianze esistenti”. È un'ipotesi agghiacciante, per non dire altro. Il tempo, ovviamente, è la ragione centrale per cui tutto cambia davvero, inclusa la politica. I vecchi leader muoiono, nascono nuovi cittadini con nuove idee. E, visto che né la ricchezza, né il potere, politico o di altro tipo, sono storicamente qualcosa che le persone sono molto desiderose di condividere, non è stravagante presumere che, i già ricchi creatori di un tale farmaco o dispositivo miracoloso, possano esercitare un enorme potere di controllo.

Detto questo, alcuni sul campo sono alle prese con il risolvere questi problemi, almeno in linea di principio. Mehmood Khan, ad esempio, amministratore delegato della Hevolution Foundation, azienda senza scopo di lucro, che fa ricerche sulla longevità, ha dichiarato al FT che la sua organizzazione finanzierà solo prodotti che possano essere "democraticizzati".

E anche gli Altos Labs finanziati da Bezos, fondati con l’intenzione (2) di materializzare la "programmazione del ringiovanimento cellulare" per "invertire" malattie e lesioni, affermano di impegnarsi ad aiutare quante più persone possibile.

Ma ovviamente, poiché nessuna di queste organizzazioni deve ancora decifrare il codice sull'immortalità, o anche del concedere vent'anni in più alla durata della vita umana, queste sono solo promesse. Ma qualsiasi target raggiunto sarebbe sicuramente una miniera d’oro per l’inventore.

PS: Per chi non avesse abbastanza soldi, c’è la possibilità di diventare immortali digitalmente. E questo sarà l’oggetto di un prossimo articolo-

NOTE:

1. https://www.wired.com/story/drugs-aging-medicine-biotech/

2. https://altoslabs.com/

3. https://www.ft.com/content/649b0446-698c-4363-82ad-0be5b5faa68f

 

Inserito il:17/03/2023 17:24:13
Ultimo aggiornamento:17/03/2023 17:32:09
Condividi su
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)


Questo sito non ti chiede di esprimere il consenso dei cookie perché usiamo solo cookie tecnici e servizi di Google a scopo statistico

Cookie policy | Privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology | 04451716445