In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Aggiornato al 21/08/2019

È molto più bello sapere qualcosa di tutto, che tutto di una cosa; questa universalità è la cosa più bella.

Blaise Pascal

Anonimo (anno 1951) - Hospital room - Tempera

 

Considerazioni sulla spesa sanitaria (1)

di Remo Arduini

 

Con la fine della seconda guerra mondiale si sono poste le basi delle politiche sanitarie che hanno comportato una progressiva crescita della spesa pubblica.

In 50 anni, in Italia la spesa sanitaria totale, privata + pubblica, è aumentata in termini reali di 6,8 volte. Rispetto al PIL, è passata dall'1% nel 1946 al 15,1 nel 2010.

Successivamente, questa percentuale si è mantenuta più o meno costante fino ai nostri giorni.

La spesa sanitaria è aumentata per cause reali e monetarie. Sono reali le cause riconducibili alla crescita delle prestazioni, in conseguenza all'aumento della popolazione, dell'aspettativa di vita e della frequenza al ricorso delle prestazioni.

L'aumento, in termini monetari, si verifica quando aumenta l'inflazione, i prezzi medi aumentano più della media del settore e i costi medi crescono più della produttività del settore.

L'espansione dell'offerta dei servizi sanitari, l'evoluzione della tecnologia, la rivoluzione delle conoscenze, i nuovi stili di vita hanno influito in modo significativo sulla crescita e sulla composizione della spesa. Infatti, i costi per curare una malattia sono molto più elevati di ieri. In particolare, le malattie croniche-degenerative richiedono prestazioni molto costose e continuative.

 

 

E' noto che l'invecchiamento progressivo, con la crescita della vita media e i maggiori investimenti nella tecnologia, costituiscono le principali cause di aumento della spesa.

Il nostro paese è uno dei paesi dove si registra un'alta percentuale di anziani rispetto al totale della popolazione e dove l'indice di senescenza (rapporto tra coloro che hanno più di 80 anni e coloro che hanno superato la soglia dei 65 anni) è in costante aumento.

 

 

 

Da tutto ciò emerge che, anche alla luce delle diminuite risorse, il problema della sostenibilità della spesa sanitaria sta diventando uno dei problemi prioritari.

Gli interventi sul contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica è di attualità da più di un decennio. In campo sanitario, negli ultimi anni si sono moltiplicate le direttive tese a ridurre la spesa farmaceutica, indurre i consumatori e gli operatori a far uso dei farmaci equivalenti, a tagliare la spesa relativa ai beni e servizi, introdurre nuovi ticket e, soprattutto, bloccare gli investimenti, le assunzioni e gli aumenti di stipendio degli operatori.

( continua )

Scarica l'articolo in PDFgenera pdf
Inserito il:04/04/2017 10:02:30
Ultimo aggiornamento:21/04/2017 22:02:25
Condividi su
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Questo sito utilizza cookies.Informazioni e privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology