Aggiornato al 04/10/2022

Non sono d’accordo con quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo

Voltaire

Word Bonus. Hand written vector doodle font inscription of splash paint letters

 

Il virus dei bonus italiani

di Vincenzo Rampolla

 

Tutto prende piede nel 2020, quando l’allora Governo Conte decide di attuare la politica dei bonus, introducendo una serie di agevolazioni per sostenere le famiglie soggiogate dalla pandemia. La mancanza di lavoro ha spinto ad allargare i bonus anche ai cittadini confinati a casa. Già nel 2014, era apparso grandioso il germe del bonus Renzi, agevolazione in una fascia di reddito per i lavoratori dipendenti. Se inizialmente il Governo Renzi aveva previsto un incremento di 80 € in busta paga, dal 2020 il trattamento integrativo sale a +100 € / mese. La normativa che riguarda il trattamento integrativo è stata poi modificata dall’ultima Legge di Bilancio 2022 e a partire dal 1° gennaio, hanno diritto ai 100 € in più in busta paga solo i lavoratori che possiedono un reddito complessivo inferiore a €15.000 e, a precise condizioni, anche chi ha reddito fino a €28.000.

Due anni dopo, la specie dei bonus ha figliato, disseminati ovunque.

E le spese per lo Stato? Nella graduatoria 2022, parlano i più pesanti per le casse dello Stato e i più leggeri. Al primo posto, sempre il bonus Renzi dei +100 €, con spesa complessiva di €28,3 Mld (triennio 2020-2022). Al secondo posto l’intero pacchetto dei bonus casa, con totale di €25 Mld (dati Agenzia delle Entrate - biennio 2020/2021). Al terzo posto c’è il bonus bollette che pesa almeno €22 Mld. A metà classifica si trovano anche dei bonus famiglia, per esempio, l’assegno unico, in vigore dal 1° gennaio 2022, costato circa €6,8 Mld. Il taglio delle accise sui carburanti, infine, ha innalzato la spesa di €2,4 Mld.

Tra i bonus edilizi più gravosi c’è il Superbonus 110%, costato €21 Mld da luglio 2020 a fine marzo 2022. Le cessioni del credito effettuate negli ultimi 2 anni, sono costate più o meno €13,6 Mld per il bonus facciate, €5,5 Mld per l’Ecobonus casa e €4,9 Mld per il bonus ristrutturazione. Il sisma bonus, infine ha pesato € 0,9 Mld.

Molto spesso i numerosi bonus 2021 e 2022 sono finiti indebitamente nelle tasche di persone prive dei requisiti per averli. Si è andati a incrementare le frodi anziché sostenere l’economia. Parliamo del lato oscuro dei bonus edilizi? Truffe sopra €5 Mld: facciate, sisma e incentivi al 110%, secondo l’ultima ricognizione di Agenzia delle Entrate e GdF. In 4 mesi le irregolarità sono aumentate del 25%.

Per capirci: il triplo dei finanziamenti straordinari pensati per la sanità, nell'epoca del post covid. Poco meno di quanto si pensa di spendere per il reddito di cittadinanza nel 2022, sei volte i nuovi finanziamenti alle imprese, più di quanto destinato per gli ammortizzatori sociali: una piccola finanziaria, €5,64 Mld di truffe accertate sul sistema dei bonus edilizi. È quello che avrebbe dovuto rilanciare l'economia. In parte l’ha fatto, ma si è trasformato in una voragine per i conti pubblici. Denunciato dal Governo Draghi, confermato dalle Procure. Siamo alle solite.
Andrà sempre peggio: più scaveremo e più verranno fuori disastri, ha bisbigliato a Repubblica un funzionario all’arrivo degli esiti delle verifiche sull'utilizzo dei bonus edilizi a inizio 2022. Le cifre dei bonus facciate, in testa, poi ecobonus, bonus locazioni, sisma e superbonus. Dopo il controllo a campione sulle società che avevano nel portafoglio crediti fiscali superiori a €0,5 M, si sono scoperte truffe per €4,2 Mld. Nell’arco di 4 mesi i finanzieri hanno visto le frodi lievitare del 25 %. Ad oggi sono €2,5 Mld i crediti inesistenti già sequestrati, €2,7 Mld quelli su cui pende richiesta di sequestro e €452 M quelli sospesi sulla piattaforma dell'Agenzia. Cambiamo discorso.

Quanto ci costano in totale i bonus?

Lo Stato italiano ho dovuto sborsare almeno €112,7 Mld nel triennio (2020-2022).

E quanti sono i bonus? 137, l’elenco completo è allegato, tutti quelli per famiglia, lavoro, casa, giovani, anziani, disoccupati, cani e badanti… La ricerca porta a 71 bonus per famiglie nell’anno 2021,  48 bonus a luglio 2022 e 18 bonus per i neonati Bonus Regionali (affitti, discoteche…).

Gli ultimi sfornati sono noti a tutti: il bonus €200 per lavoratori e pensionati per il caro energia e l’inflazione, il bonus €60 per gli abbonamenti al trasporto pubblico e il bonus benzina di 200 €. Va aggiunta la recente reintroduzione degli incentivi per l’acquisto delle auto e il rinnovo Ecobonus per auto poco inquinanti. Altra novità è il lussuoso bonus psicologo da € 600 anno, per sostenere la salute mentale degli italiani dopo la pandemia.

E questi sono solo gli ultimi arrivati; lunghissima la sfilza di bonus esistenti e ancora attivi. Pensiamo agli eccellenti incentivi che riguardano la casa, dal bonus idrico (scaduto a giugno), a quello per le tende per sole, per la caldaia o i condizionatori. Poi ci sono i bonus storici: bonus mobili, elettrodomestici, ristrutturazione, passando per il sisma bonus. E come dimenticare il bonus facciate, il bonus ascensori per la rimozione delle barriere architettoniche, il bonus affitto per i giovani o il primacasa per gli under 36?

L’Italia non scorda i giovani e sboccia il bonus cultura per i 18enni o il bonus patente o il recentissimo bonus giovani di €2.500 per guida mezzi di trasporti pesanti. E il succoso bonus docenti per acquistare libri o biglietti per eventi culturali, il bonus matrimoni con quelli previsti dalle Regioni per gli sposi? E la tecnologia, con il bonus internet per gli abbonamenti e l’accesso alla rete veloce, i 2 bonus Tv e rottamazione Tv? Tanto per non fare mancare nulla al popolo d’Italia.

Esiste anche qualche bonus leggermente diverso, come quello sociale per le bollette di luce e gas, destinato alle famiglie con ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) inferiore a € 12.000 (soglia innalzata dal governo Draghi) oppure il reddito di cittadinanza, senza essere un vero bonus. Negli ultimi tempi qualche bonus, è sparito. Per esempio quelli per le famiglie con figli, il bonus bebè e il bonus nascita confluiti nell’assegno unico. Ma anche il cashback o il bonus vacanze non esistono più, nati entrambi con la pandemia,   

Che dire ancora dei bonus? La miriade di sussidi, incentivi e rinvii di pagamenti fanno dell’Italia il Paese della cuccagna, dove si può avere tutto, anche a scapito degli altri. Mi spiego, con il caso di Roma. L’esaltazione del bonus ha stregato l’Azienda municipale dei rifiuti: a gennaio ha battuto l’assenteismo con un bonus di €260 per non più di 3 giorni di assenza e di €200 per un massimo di 5 giorni di assenza. Ci ha provato.

Diciamolo chiaro: i bonus sono un espediente per accaparrare voti. Per fortuna non è una pratica che ha fatto proseliti: a quale Paese in Europa è mai balzato in mente di scopiazzare un simile modello? L’idea ossessiva e la passione collettiva della classe dirigente politica hanno indotto qualcuno a Bruxelles a malignare: l’Italia è ormai una repubblica basata sui bonus, non sul lavoro.

Dice Angelo Canale, Procuratore generale della Corte dei Conti: I bonus sono elementi di crescita economica sfidantil’Italia è uno Stato che si dà e spende miliardi a decine e penalizza le stesse imprese agevolate da interventi nazionali. Gli fa eco Guido Carlino, Presidente Corte dei Conti che vede il sistema di incentivi e detrazioni come elemento di distorsione del prelievo, in potenza capace di mettere a rischio qualsiasi piano di programmazione, e che lancia l’allarme e impone di correre, per creare le condizioni strutturali per la realizzazione del Pnrr.

I progetti di riforma ci sono, ma il Governo arranca e viene in aiuto con modesti sgravi fiscali, ripetuti bonus e denaro versato alle famiglie. Basta chiederlo. Il risultato? Alimenta in primis la dinamica della domanda e di conseguenza della crescita, in un periodo in cui si imporrebbe una stabilizzazione della domanda per controllare una crescente inflazione e secondo, attua un assetto deviante della politica italiana di aiuti e incentivi rispetto alla tendenza interna ed esterna. È sostenibile oggi una crescita dell’economia italiana in controtendenza rispetto al ripiegamento di quella tedesca, alla revisione di quella francese, al rallentamento di quella europea e alle attese di recessione in Usa nel 2023? Emerge l’incongruenza, anticamera del paradosso.

Quale Governo italiano, negli ultimi anni, ha pensato, ha tentato, ha voluto mettere in campo una chiara azione riformista, con risposte ai problemi urgenti? Nessun Governo! Il bonus è diventato lo strumento per celare il vuoto di progetti strutturali e rimpiazza riforme fondamentali come quella del lavoro, delle pensioni, dei trasporti. per andare oltre l’approccio emergenziale, degradato ormai a basso istinto politico di sopravvivenza. Cliccate sul modulo, italiani, e vi sarà dato. Elargizioni a pioggia su richiesta e tutti al mare, con i bonus vacanze e tende per sole. Problemi che vanno affrontati con chiarezza, con un’attenta selezione dei destinatari, evitando l’elemosina a tutti i cittadini che con un maggior impegno personale possono soddisfare i propri bisogni, senza illudersi di essere mantenuti.

Elenco bonus 2021       (71)

Bonus facciate, bonus ristrutturazione, bonus mobili, bonus elettrodomestici, bonus verde, bonus caldaia, Superbonus 110%, bonus zanzariere, bonus idrico, bonus acqua potabile, bonus luce e gas, bonus prima casa under 36 anni, bonus affitto, bonus affitto studenti, bonus figli universitari, bando Inps, bonus bebé, bonus nido, bonus nascita, bonus baby sitter, bonus mamma domani, bonus mamme singole, bonus campi estivi Inps, bonus matrimonio, bonus animali domestici, bonus vacanze, bonus vacanze in Piemonte, rimborso voucher turismo, bonus terme, bonus pagamenti elettronici, bonus scontrini elettronici, bonus auto e bici, ecobonus auto nuove e usate, bonus rottamazione Tv, bonus Tv, bonus occhiali, bonus smartphone, bonus contributo affitto in Veneto causa Covid, bonus genitori separati o divorziati, bonus libri, bonus cultura, bonus docenti, bonus cinema, art bonus, bonus Covid, contributo a fondo perduto per attività chiuse, bonus sanificazione, bonus affitto imprese, bonus smart working, bonus collaboratori sportivi, bonus €2.400 lavoratori stagionali, bonus lavoratori dello spettacolo, contributi spettacolo viaggiante, bonus lavoratori agricoli, bonus €1.600 lavoratori del turismo e spettacolo stagionali, bonus modello Rdc per chi si mette in proprio, bonus €100 Naspi (Nuova assicurazione sociale per l’impiego), bonus donne disoccupate, bonus assunzione giovani under 36, bonus disoccupati, Fondo corsi formazione lavorativa casalinghe, bonus partite Iva, contributi a fondo perduto attività con partita Iva, bonus €2.000 per negozi Piemonte, bonus edicole, bonus tessile e moda, bonus lavoratori autonomi Lombardia, bonus resto al sud, bonus pubblicità, bonus chef.

Elenco bonus 2022         (48)

Bonus €200 Dl aiuti pensionati e lavoratoti autonomi, bonus giovani €2.500 per guida mezzi di trasporti pesanti, bonus carburante, bonus trasporti €60, buono psicologico, ecobonus auto e moto, contributo €75 dipendenti, assegno unico a famiglie e figli, bonus mobili e elettrodomestici, bonus verde, bonus animali domestici, bonus attività fisica adattata, bonus libri, bonus docenti, bonus asili nido, bonus cultura e scuola, bonus genitori separati, bonus centri estivi, bonus idrico, bonus infissi, bonus matrimonio, bonus facciate, bonus ristrutturazione, Superbonus 110%, sismabonus, bonus tende per sole, bonus zanzariere, bonus ascensori, bonus condizionatori, bonus sociale, bonus prima casa under 36, bonus affitti giovani under 31, bonus vacanze, bonus bancomat, bonus patente, bonus auto elettriche o ibride, bonus scooter elettrici, bonus veicoli sicuri, bonus pubblicità, bonus bici e monopattini, bonus Tv, bonus internet, bonus ristrutturazione alberghi, bonus Renzi per lavoratori dipendenti, buono assunzione giovani max.36 anni, bonus assunzione donne disoccupate, buono assunzione lavoratori al Sud a tempo indeterminato, buono affitto Veneto.

Elenco bonus delle Regioni 2021        (18)

Bonus Regione Emilia Romagna (editoria, ristori, turismo, affitto Bologna e Reggio Emilia), bonus Regione Veneto (ristori, scuole), bonus Regione Lombardia (autonomi, affitto, incentivi auto, protezione famiglia), bonus Regione Lazio (asili nido, discoteche e sale da ballo, trasporti gratuiti giovani, collaboratori sportivi Lazio), bonus Regione Piemonte (affitto, contributi per vivere tra le montagne, ristori, voucher scuola, contributo a fondo perduto imprese Piemonte), bonus Regione Campania (incentivi impianto a gas, bonus professionisti e autonomi, liberi professionisti, bonus figli), bonus Regione Umbria (bonus centri estivi, bonus baby sitter, bonus autonomi), bonus Regione FVG (nascita/adottati regione, nido, carta famiglia, cultura e sport), bonus Regione Liguria (bonus affitto, bonus baby sitter), bonus Regione Sicilia (nascita). Bonus Regione Sardegna (asilo nido, disabili), bonus Regione Toscana (affitto, contributi per badante), bonus Regione Marche (bonus Pc), bonus Regione Abruzzo (bonus mobilità), bonus Regionali per figli studenti, bonus Regionali per Covid, bonus vacanze Regionali (Piemonte, Lazio, FVG), bonus Centri estivi Regionali (Piemonte, Valle d’Aosta, Emilia Romagna, FVG)

 

(consultazione:    ip – itinerari previdenziali - alberto brambilla, presidente centro studi e ricerche itinerari previdenziali 20/12/2021 – ti consiglio un lavoro; donne sul web.it; leggioggi.it; ability channel; archivio istat; archivio agenzia delle entrate; archivio inps; money.it; stefano rizzuti 18/05/2022; giuliano foschini, fabio tonacci (ansa) 22 giugno 2022; fabio colombo – huffpost; 29 lug 2022  simone spina; 25 giugno 2022; @giannitrovati sole24ore norme e tributi; matteo grossi – la ragione; admin news 110 - 23 maggio 2022; salvatore zecchini, 09/08/2022 – ex dg fmi, ex segretario generale oecd (organisation for european economic co-operation; ricerca cgca mastre – associazione commercianti e industriali)

 

Inserito il:23/08/2022 16:38:07
Ultimo aggiornamento:23/08/2022 16:53:04
Condividi su
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)


Questo sito non ti chiede di esprimere il consenso dei cookie perché usiamo solo cookie tecnici e servizi di Google a scopo statistico

Cookie policy | Privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology | 04451716445