In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Aggiornato al 20/08/2019

È molto più bello sapere qualcosa di tutto, che tutto di una cosa; questa universalità è la cosa più bella.

Blaise Pascal

Susan Brown Slizys (USA, Art signature name) - Blockchain Universe

 

Criptovalute News - Maggio 2019

Mercati, finanza e relazioni societarie, eventi di rilievo nel mondo

a cura di Vincenzo Rampolla

 

Criptovalute. La capitalizzazione globale delle criptovalute è circa $278 B (B= Billion, miliardo; M= Million, milione), con una punta a $286 B e il Bitcoin con la parte del leone al 55.7%.

Bitcoin. Le ultime quotazioni del 30 maggio sono salite ancora dell' 1% rispetto alla fascia $8.600-8.880 della vigilia toccando $8.802 e sfiorando i $9.000, con incremento del 14.5% nell’ultima settimana. A inizio metà aprile era quotato a circa $4.900. Anche il Bitcoin SV è cresciuto passando a $201,78 e inserendosi nelle 10 Top criptovalute del periodo. Rischio totale per l’isterica volatilità.

Ethereum. Quotazione a $279, con guadagno del 2,25% rispetto alla vigilia e del 16.7% nell’ultima settimana.

Copywright sul Bitcoin. Continua la sfida per accapparsi il diritto di paternità della blockchain e del Bitcoin e Wei Liu, cittadino cinese residente in California, ha depositato ufficialmente presso l’Ufficio Brevetti la medesima richiesta di brevetto depositata a gennaio 2008 sotto lo pseudonimo Satoshi Nakamoto. A inizio mese Craig Wright aveva registrato analoga richiesta, riferita in particolare ai codici originali di accesso utilizzati per produrre il Bitcoin. Cointelegraph lo aveva prontamene smentito suscitanto grande scalpore per la risposta ricevuta: L’Ufficio Brevetti non indaga sulla veridicità di alcuna affermazione contenuta nelle domande di brevetto sottomesse.

Usa. Telegram, società di sviluppo di messaggi crittografati istantanei ha annunciato e distribuito ai clienti il programma TON (Telegram Open Network) con il relativo linguaggio Fift sviluppato per gestire contratti intelligenti sulle blockchain. Notevole interesse suscitato dall’elevata velocità delle transazioni.

Usa. Sempre vivace la serie di annunci e smentite nel mondo delle criptovalute. Coinbase, società leader degli scambi di criptovalute, comunica il rinvio del lancio previsto di DEX, piattaforma di scambi decentralizzata e conferma l’obiettivo ambizioso di aumentare notevolmente il portafoglio clienti in Usa e all’estero. Cointelegraph diffonde voci di trattative tra Coinbase e Facebook per la nascita di GlobalCoin, criptovaluta prevista a inizio 2020, di cui si parla ormai da troppo tempo … manovra politica per smorzare le tensioni interne di Facebook e le perdite all’ordine del giorno.

Usa. TRON TRX ha annunciato una versione di sistema decentralizzato IPFS (Interplanetary File System) capace di trasmettere e costruire archivi remoti in collegamento con altri operatori di differenti settori. IPFS è nato dopo un’attenta valutazione di uno studio McKinsey secondo cui:

Su 5.750 primarie società mondiali pubbliche e private con fatturato non inferiore a $1 B, 1% di esse detiene il 36% dei profitti. Perché non fare condividere i loro modelli aziendali con altre grandi società? Cointelegraph ha subito spiattellato le magagne interne di TRON svelando che il sistema è ancora in aria e tuttora incapace di gestire gli enormi volumi di transazioni dei mega database della piattaforma.

Usa. A un’asta virtuale di corse d’auto d’epoca di Formula 1, su 31 offerte un giocatore si è aggiudicato un’auto Delta Time per 416 Ethereum, la bellezza di $110.000 usciti dalle sue tasche. Con la tecnologia blockchain si possono rintracciare e autenticare modelli virtuali da collezione, per giochi in rete sempre più diffusi. Il gioco KriptoKitties, ad esempio, ha incassato a fine 2017 più di $12 M per auto da collezione.

Usa. JPMorgan Chase, prima banca Usa, ha sviluppato un programma di potenziamento del meccanismo di privacy per i pagamenti basati su blockchain della criptovaluta Ethereum. Il protocollo è stato costruito dalla Stanford University insieme a Visa ed è particolarmente adatto per i pagamenti anonimi e a rischio. Il colosso bancario è salito alla ribalta del mercato per l’introduzione della propria criptovaluta denominata JPMCoin.

Usa. AT&T gigante delle telecomunicazioni americane e dei media, ha annunciato di accettare il pagamento on line delle fatture telefoniche con criptovalutem su piattaforma BitPay. AT&T ha inoltre depositato presso l’Ufficio Brevetti una mappa storica dei social media con lo scopo di raccogliere i dati relativi a tutte le transazioni degli abbonati sui social media. Che se ne fa…?

Usa. Attraverso un’analisi dei dati pubblicati dalla Commissione Elettorale Federale è emerso che 40 gruppi di lobby, la metà di tutti quelli che hanno trattato interventi sulle criptovalute, nel primo trimestre 2019 ha speso in totale la bellezza di $42 M. In prima fila giganti come Enst&Young e Accenture (ex Anderson) seguiti a ruota da Master Card e altri, capaci loro soli di assorbire il 30% delle spese. Tali gruppi di pressione politica hanno l’obiettivo di influenzare le attuali leggi o quelle in cantiere che potrebbero creare situazioni problematiche per le nuove tecnologie. L’Associazione Blockchain degli specialisti in diritto societario dell’Ohio, ad esempio, ha messo in cantiere una proposta di legge per esonerare le criptovalute dalla normativa della SEC (Securities and Exchange Commission) la Commissione di Borsa, in linea con lo schema di indipendenza della blockchain da ogni Autorità centrale di controllo. A.Yang, candidato alla Presidenza 2020 ha già inserito nel suo manifesto elettorale la promessa di uniformare le norme di tutti gli Stati della Repubblica Federale.

Si segnalano numerosi interventi contro la lentezza della SEC nel mettere a punto la normativa per regolamentare l’impiego della tecnologia blockchain e delle criptovalute nei mercati finanziari e nelle attività collaterali di controllo delle frodi digitali, di disciplina dei contratti e del ruolo degli intermediari finanziari slegati da un’Autorità centrale di ispezione. È di rilievo l’azione incisiva di Hester Peirce ex Procuratore federale, attivissima cacciatrice di hacker e di gangster del web, nota universalmente come crypto mom, la nonnina digitale.

Usa. La società Coinbase leader specializzato in servizi di cambio di criptovalute e di gestione del portafoglio, ha annunciato un piano di espansione ambizioso e di alta prospettiva nel breve e medio termine. 50 nuovi Centri verranno aggiunti agli 85 esistenti , ampliando ulteriormente la presenza negli attuali 103 Paesi, iniziando con Brasile, Sud Africa e Taiwan. La presenza in Argentina e Uzbekista è destinata proteggere le loro crisi economiche e politiche attraverso un’incisiva azione sul controllo dell’inflazione grazie all’uso di USD Coin, la prima criptovaluta stabile basata su piattaforma realizzata da Coinbase e dotata di minima volatilità. Attualmente sul mercato sono in circolazione 348 M di USD Coins, con un volume giornaliero di transazioni pari a $250 M (dati CoinMarket).

Usa – Silicon Valley. Una società di Venture capital e un investitore privato in criptovalute di alto profilo hanno raccolto $2.75 B destinati a una nuova società. L’intero capitale è stato ripartito tra due fondi, uno specializzato di $2 B e l’altro di $750 M destinato a coprire l’evoluzione della società lanciata nel 2013 con un fondo iniziale di $350 M per i progetti di blockchain e le offerte iniziali di bitcoins. Il tutto è nato da una donazione di $12 B ricevuta dall’Università del Michigan, $2 B della quale hanno costituito il primo fondo interamente riservato a investimenti per lo sviluppo della tecnologia delle criptovalute. La società iniziale di Venture capital è stata ridisegnata e ha inserito consulenti finanziari e tecnici altamente specializzati.

Corea del Sud. Nuovi record dei volumi delle transazioni e degli acquisti di Local Bitcoins, la criptovaluta del Paese, a livello di $185.000 (basta pensare al Pil coreano - pro capite e per potere d’acquisto - di $2.000 e a quello dell’Italia 20 volte superiore). Il Local Bitcoin è di creazione finlandese e molto diffuso anche in Venezuela, Brasile e Colombia; negli ultimi 3 anni il suo acquisto ha registrato una forte crescita, con investimenti nel 2018 saliti del 64% rispetto al 2017. È notizia del giorno il divieto di transazioni di Local Bitcoin per i residenti iraniani nel Paese obbligati al rispetto della regolamentazione finlandese e alle sanzioni Usa per l’Iran.

Lituania. Nella recente conferenza in Lituania del Comitato sulla Reintroduzione di Bretton Woods il Presidente della Banca Centrale del Paese e Membro del Direttivo delle Banche Centrali ha caldamente decantato la funzione delle criptovalute per una Banca Centrale, sottolineando il loro ruolo di mezzo di scambio, di pagamento e di valuta di riserva, bocciandone l’uso per asset privato. Essenziale il suo compito per rendere efficienti i pagamenti, ridurre i rischi di liquidità e il credito degli operatori.

Svizzera. Frank Muller, magnate degli orologi di lusso, ha messo in vendita Encrypto, prezzo tra $9.800 e $50.600, un orologio di alta classe usabile accoppiato con una chiave privata USB e funzionante come wallet (portafoglio) per Bitcoins. È garantito inattaccabile dagli hackers e dotato di un perfetto generatore di numeri casuali. Acquistato solo con bitcoins, esiste in produzione esclusiva limitata a 210 copie.

Canada e Singapore. Le Banche Centrali Canada e Singapore hanno utilizzato le rispettive reti blockchain per scambiarsi fondi in criptovalute. Con la tecnologia DLT (Distributed Ledger Technology) lo scambio è avvenuto senza la presenza di un intermediario. Il successo è dovuto all’interconnessione delle reti e alla supervisione di JPMorgan e Accenture e viene considerato il primo scambio del genere al mondo perfettamente riuscito a costo zero e svincolato da una Banca Centrale intermediaria. Forse è dovuto al fatto di essere entrambe Banche Centrali...

Giappone. A fine mese la società di intermediazione Taotao ha fatto il suo ingresso nel mercato delle criptovalute. Con il 40% del pacchetto azionario nelle mani di Yahoo, inizia l’attività di trading su Bitcoins e Ethereum.

Giappone. Binance, indiscusso leader di intermediazione del cripto-mercato, ha subìto un pesante attacco da parte di hackers che gli hanno trafugato 7.000 Bitcoins pari a circa $42 M. Nonostante il delicato momento ha lasciato trapelare di sospettare di una talpa all’interno della società e ne ha approfittato per dare l’annuncio del potenziamento a breve del settore trading.

 

Scarica l'articolo in PDFgenera pdf
Inserito il:04/06/2019 11:33:15
Ultimo aggiornamento:04/06/2019 11:39:22
Condividi su
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Questo sito utilizza cookies.Informazioni e privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology