In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Aggiornato al 21/08/2019

È molto più bello sapere qualcosa di tutto, che tutto di una cosa; questa universalità è la cosa più bella.

Blaise Pascal
Marinus-Van-Reymerswaele-ilcambiavaluteesuamoglie.JPG
Marinus Van Reymerswaele (1490 - 1546) – Il cambiavalute e sua moglie - 1539

Basta con le monete, torniamo ai titoli nobiliari!

Non è la prima rivoluzione monetaria, non sarà l’ultima.

Come le altre grandi catastrofi, si pensi alla trasformazione del sale in salario o alla rivoluzione dei prezzi innescata dall’oro del Nuovo mondo, anche quella che stiamo vivendo è causa ed effetto di fenomeni sociali profondi.

Visto dall’osservatorio dei mezzi di comunicazione (che in passato aveva visto formule di successo quali Mecenate, il Rinascimento, Hollywood e la BBC) la forma di pagamento vincente oggi e nel futuro sembra essere subscription che integra o sostituisce progressivamente transaction, advertising, e public founded.

Il modello Spotify, o Netflix o Sky appare soluzione efficiente per il finanziamento dello spettacolo e della cultura. L’abbonamento comprende non solo una libreria molto ampia, ma anche un algoritmo che profila l’utente e propone i prodotti che più probabilmente vuol ascoltare, vedere, leggere.

Negli Anni Venti circa metà della popolazione dei paesi sviluppati pagherà un abbonamento affordable per accedere a tutto il proprio fabbisogno di musica, cinema, narrazioni e informazioni varie. Per l’industria creativa, potenzialmente, un’età dell’oro.

In altri settori si possono vedere fenomeni simili, se non isomorfi. Una quota crescente di famiglie paga una assicurazione sanitaria, cioè un abbonamento a un ampia gamma di cure sanitarie che non dovrà più comprare una per volta o affidare al minimo che il servizio sanitario nazionale fornisce a tutti. Forme analoghe si riscontrano nel finanziamento della formazione o della sicurezza. Anche il mio fondo pensione, che alimento ogni anno come fosse un abbonamento al futuro, costituisce la mia identità sociale.

La tendenza è pagare meno tasse, fare meno acquisti e acquisire bundling di servizi per una lunga durata: entitlement, che in italiano dobbiamo tradurre: titoli.  

Questi entitlement retroagiscono sulla struttura sociale che li ha generati come fecero in passato i titoli nobiliari, i titoli di studio e il welfare. Titoli proprietari, privilegi, valore legale dei titoli di studio, pensioni e diritti acquisiti sono forme antiche dei moderni diritti di accesso alla sicurezza, al divertimento, al sapere, alla salute, che assorbiranno una quota crescente del reddito.

Cavaliere di Fidearum y Grande Elettore dell’ Ordine INPGI y CASAGIT y Ufficiale della Confraternita Bocconi y Servo devoto della Compagnia Spotify y Netflix y Kindle unlimited. Bel titolo, suona bene.

La demonetizzazione accelera il processo. L’ entlitlement si acquista con forme sempre più astratte quali carte di credito, bonifici, click sullo smartphone, bitcoin. La velocità di circolazione della moneta moltiplica la massa di titoli a caccia di rendimenti stabili.

Piketty ha dimostrato lo squilibrio insostenibile tra alti rendimenti attesi dai titoli proprietari e bassa remunerazione dei produttori di beni e servizi. L'inevitabile ridimensionamento dei titoli, può essere bilanciato solo dall’aumento della massa di salari e investimenti destinati alla industria produttiva di beni e servizi, non ultimi i servizi creativi, che secondo Adamo Smith sono l'essenza della specie umana.

Todos caballeros! è l’unica formazione sociale economicamente sostenibile.

Salvare una banca o un fondo pensionistico non serve a nulla, se non a comprare tempo, a caro prezzo. I diritti acquisiti sottostanti quel risparmio e quella pensione non sono più erogabili, a meno che non si inneschi un ciclo espansivo che crea nuovi entitlement e nuova domanda pagante.? Solo un aumento degli investimenti, degli addetti o dei salari nella produzione di beni e servizi crea da un lato offerta, dall’altra domanda in senso keynesiano.

Senza dimenticarci che, nel migliore dei casi, stiamo parlando di metà della popolazione.

Un formazione economica socialmente sostenibile ha bisogno di includere anche l’altra metà. Serve anche lo Stato o la Charitas o entrambi.

Scarica l'articolo in PDFgenera pdf
Inserito il:26/02/2016 08:47:51
Ultimo aggiornamento:11/03/2016 09:53:54
Condividi su
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Questo sito utilizza cookies.Informazioni e privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology