Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su
Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy.

[OK, ho capito]
Aggiornato al 21/06/2021

È molto più bello sapere qualcosa di tutto, che tutto di una cosa; questa universalità è la cosa più bella.

Blaise Pascal

Herman Brood (Zwolle, Paesi Bassi, 1946 – Amsterdam, 2001) – No problem

 

Gli italiani non hanno nessun problema… serio

di Davide Torrielli

 

Formiconi, amici miei cari che da tempo mi subite, o sto dando i numeri o quanto vedo capitare intorno a me non ha più un senso compiuto e quindi mi aggrego alla visione pessimistica del  mio amico Gianni.

Dunque, da giorni e giorni, mentre stiamo affrontando problemoni non proprio trascurabili che condizioneranno la nostra e dei nostri figli e nipoti, vita, dibattiamo dappertutto su due importantissimi temi che occupano ormai il nostro quotidiano.

Il primo, importantissimo, è lo spostamento dalle 22 alle 23 del coprifuoco per il quale un alto numero di decerebrati sta facendo il diavolo a 4 non sapendo che tra poco, meno di quanto loro si immaginano, il coprifuoco non ci sarà proprio più in quanto siamo ormai abbondantemente oltre i 20 ml di vaccinati e procediamo a mezzo milione al giorno.

Mentre questo accade, i poveri di cervello sprecano tempo e denaro ad organizzare i gazebo per raccogliere firme! Ma ve ne rendete conto di che razza di gente ci circonda? Ma questi hanno un cervello dotato di sinapsi o solo un contrappeso nella scatola cranica per non cadere in avanti od indietro?

Attenzione che ora arriva la chicca!

Di cosa stiamo parlando oltre a questi 60 minuti che spariscono tra poco?

Parliamo del fatto che se un uomo od una donna viene percosso, insultato o malmenato per non dire altro, la legge deve perseguire chi si è macchiato di quel reato! Pensa che scoperta hanno fatto i nostri parlamentari!!!!

Praticamente succede che, attenzione alla novità che stanno proponendo, se un cittadino viene spinto a terra, preso a calci, magari insultato come “sporco negro”, zingaro da bruciare”, “ebreo di merda”, “ricchione maledetto! O cosucce del genere, allora questo signore o signora deve essere processato per dei reati! Hanno scoperto la Diffamazione, la Violenza Privata, Lesioni, Ingiurie, etc etc e chi più ne ha più ne metta. Insomma non sanno che abbiamo un codice penale e civile che descrive e sanziona molto bene e con rigore i reati subiti dai cittadini italiani, indipendentemente, e qui casca l’asinello, dalle abitudini sessuali che ognuno di noi mette in pratica nella sua camera da letto!

Dunque, stanno pensando ad una legge che sanzioni in modo particolare i reati subiti da chi predilige persone dello stesso sesso per fare all’amore, ma che c’entra quello che ognuno fa a casa sua? Allora occorrerebbe proporre una legge speciale per sanzionare reati condotti nei confronti degli amanti della Amatriciana, o della posizione del missionario, rigorosamente eterosessuale, o perché no, per chi preferisce accoppiarsi con gli animali e non crediate siano pochi specialmente sulle montagne e nelle isole sperdute.

Ma proprio non si comprende cosa cambia in un reato abbietto se lo stesso viene perpetrato ai danni di una che ha come fidanzata un’altra donna o cosa, ma che c’entra? Perché se prendo una bastonata io fa meno male che se se la prende una lesbica o un gay? E poi, ma che ci frega di sapere cosa fa un cittadino a casa sua? Questo ovviamente a meno che il soggetto o la soggetta si vanti sui social delle sue performances esibendole a destra ed a sinistra come in uso in questi ultimi tempi ed allora, va sanzionato per questo e non per altro.

Se la soggetta viene aggredita, non conta il perché, ma occorre intervenire senza chiedersi come ha fatto sesso ieri sera! Ma che c’entra?

Beh, vi do una ottima notizia, se ci stiamo preoccupando di questo, sui palchi di mezza nazione, è perché il pane, ancora, non ci manca, e problemi proprio non ne abbiamo.

Andiamo pure avanti così a preoccuparci di cazzate, poi i problemi, quelli veri, vedrete che arrivano eccome e orari non ce ne saranno più e l’amore lo faremo si, ma solo una volta all’anno quando troveremo il pane da mangiare perché l’amore non vuole problemi come ebbe a dire qualcuno.

Ravvediamoci veloci.

 

Inserito il:05/05/2021 19:06:34
Ultimo aggiornamento:05/05/2021 20:12:44
Condividi su
Cliccate sulle strisce colorate per la sezione di vostro interesse
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)

Questo sito utilizza cookies.

Cookie policy | Privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology