In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Aggiornato al 21/09/2019

È molto più bello sapere qualcosa di tutto, che tutto di una cosa; questa universalità è la cosa più bella.

Blaise Pascal

Kristin Reed (Morristown, NJ, USA - ) – Dedication to Detachment

 

Passione e Distacco

di Davide Torrielli

 

Ieri ho avuto il privilegio di ascoltare la presentazione del Dr. Gianrico Carofiglio del suo ultimo libro del quale ometto il titolo, alla Fiera Internazionale del Libro di Torino.

Intanto mi piace sottolineare in questa sede come molte parole, fiumi di parole, molte delle quali inutili e fuori luogo, si siano profuse in merito al noiosissimo tema dell’esclusione di un editore dalla manifestazione, argomento che deve essere di competenza giuridica in quanto attiene specificatamente al rispetto contrattuale di un documento o meno: su questo è bene che si esprima eventualmente l’autorità competente e chi ha sbagliato, se ha sbagliato, pagherà, considerato che l’articolo 4 della legge Scelba spiega che l’apologia del fascismo è un reato in modo chiaro.

La fiera invece ha come tema la promozione dei libri e non il solito chiacchiericcio politico che tutto deve sempre inquinare con il suo spocchioso profilo ignorantesco.

La manifestazione è enorme, piena di ogni tipo di proposta e prende ogni anno di più, importanza a livello internazionale e, se i politici soliti, non si mettono di impegno per danneggiare anche questo, diventerà ancor più un fiore all’occhielllo di Torino.

Bene, a tale presentazione ho potuto finalmente godere di parole espresse con fine intelligenza, equilibrio e sorprendente efficacia e i concetti trasmessi sono di una piacevolissima violenza espressiva senza pari.

Uno dei concetti che il Dr. Carofiglio ha voluto portare alla presentazione è quello che qui ripropongo come base per l’elaborazione di un nuovo modus vivendi, che se analizzato per bene e scevro dal solito stupido quanto superficiale sistema Facebook, potrebbe dare al metodo analitico del problem solving, la giusta chiave di lettura.

Più chiaramente, il concetto di una connessione efficace che risolve l’eterno dilemma della dicotomia Passione e Distacco, ovvero la capacità di portare avanti un’analisi che sappia coniugare la necessaria Passione che alimenta con vigore l’energia propria di una convinzione, di un concetto che si vuole sostenere, al suo necessario coadiuvante: a questo, va, non in modo dicotomico, abbinato l’approccio del Distacco, ovvero il riuscire a recidere il collegamento, ma in modo saltuario e non definitivo, il tiro verso la passione realizzando di fatto un autentico Distacco che va a coadiuvare il risultato di un’analisi equilibrata e efficiente.

Un metodo sorprendente quanto facile nella sua apparente banalità che esprime tutta l’intelligenza di un uomo che ha saputo elaborare metodologie culturali che solo in magistratura si possono apprezzare nella loro applicazione inerentemente la necessità di essere rapidi e non sbagliare.

L’estensione di tale concetto è stato proprio uno dei temi espressi e si è potuto evidenziare come in molti ambiti la dicotomia collegata dei due aspetti umani, possa concorrere a un sereno svolgersi dei processi valutativi quanto decisionali.

Due strumenti, non antagonisti, ma entrambi propulsivi ognuno a suo modo e con le sue caratteristiche che determinano con una incredibile capacità, il risultato di valutazioni corrette e sostegno delle proprie ipotesi.

Tale connessione in forma apparente di alternanza concorsuale, porta vantaggi cognitivi inaspettati nel campo della determinazione valutativa ma anche a riguardo della propria crescita culturale ed intellettiva. Una delle chiavi interpretative di questo metodo, è stato dibattuto essere certamente il sistema del contradditorio analitico, in doppia versione, che deve garantire il supporto ad un parere e nello stesso tempo del suo opposto o diverso esprimendo così sostanziali critiche e messa in discussione immediata di quanto appena professato e sostenuto.

Un affinamento continuo fatto di stop and go su andirivieni e rivisitazioni critiche di quanto si pensi, si provi a provare.

Un metodo analitico eccellente che consiglio e che nei suoi primi test fornisce risultati inaspettati in termini di qualità ed efficacia del profilo decisionale in tutti gli ambiti e posizioni.

Lo suggerisco nei casi di eccitazione incontrollata e getto.

Te curas

 

Scarica l'articolo in PDFgenera pdf
Inserito il:14/05/2019 18:20:43
Ultimo aggiornamento:14/05/2019 18:26:29
Condividi su
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Questo sito utilizza cookies.Informazioni e privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology