In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Aggiornato al 23/10/2019

È molto più bello sapere qualcosa di tutto, che tutto di una cosa; questa universalità è la cosa più bella.

Blaise Pascal

Osvaldo Peruzzi (Milano, 1907 – Livorno, 2004) – Volo d’aliante, 1980

Un “pezzo” inusuale, parla di una giovane donna che affronta la vita e lo fa in modo completo con una aggressività giovanile di grande interesse come se la volesse mordere, come a dire che non è impressionata dalle difficoltà, come a dire che aspettare è una parola del passato e che nel futuro le parole da frequentare di più sono fare, immaginare, studiare, capire, avere coraggio. Ci piace per questo pubblicarlo in un periodo in cui si parla di giovani che aspettano, che vanno via, di politiche che non ci sono, di disattenzioni, di scuole in crisi e di famiglie distratte. Un modo per dire che ci piacciono i ragazzi che sanno costruire e che non si spaventano. E poi speriamo di parlare di altri casi.

 

A Viterbo la più giovane pilota di volo acrobatico in aliante d'Italia

di Giovanna Casertano

 

Si chiama Iman Favretto ed ha solo 19 anni.

Ha la passione per l'equitazione e un cavallo di nome Sisko, di cui si prende cura e con cui ama fare lunghe cavalcate.

Ama anche leggere e scrivere poesie e piccoli racconti, attraverso i quali esprime il suo mondo interiore e la sua creatività.

Non vola solo con la mente però ...

Iman ha un'altra grande passione: il volo acrobatico in aliante. Una passione che le è stata “tramandata” dal nonno paterno, il Col. A.M. Andrea Favretto, noto come “Il Gatto”: un tempo famoso pilota di caccia A., pilota di F-104 “Starfighter” e membro della Pattuglia Acrobatica nazionale “Cavallino Rampante”.

Ed Iman ha voluto seguire le orme del nonno, iniziando la scuola di volo nel 2017.

Da allora si allena quasi ogni settimana (condizioni climatiche permettendo) all'Aeroclub Volovelistico Castel Viscardo, Aviosuperficie Alfina, supportata dal padre ed istruita da Pietro Filippini, nome noto nell'ambiente, in quanto, con circa 50.000 voli e 46 titoli tra italiani e mondiali, è considerato il padre dell'acrobazia in aliante.

Nel 2018, dopo aver superato diversi esami teorico-pratici ed effettuato circa 40 ore di volo, con oltre 130 missioni acrobatiche, Iman consegue la licenza di pilota di aliante e l’abilitazione all’acrobazia aerea in aliante.

Con l'iscrizione alla FAI (Federazione Aeronautica Internazionale) riceve il Nulla Osta alla pratica sportiva agonistica acrobatica in aliante e la possibilità di partecipare alle competizioni anche a livello internazionale.

Quest'anno ha partecipato ai Campionati Italiani di Acrobazia aerea in Aliante, classificandosi 3a sul podio nella gara di maggio per la cat. Promozione e 6a in quella di settembre, per la cat. Libero Artistico.

La passione di Iman non si limita al solo volo, ma si esprime anche nel coordinamento delle attività di volo da terra e curando l'accoglienza, come il gruppo di studenti dell'I.T.I.S. Aeronautico di Viterbo, in occasione della “Giornata dell'Aria - Volare sicuri”, ai quali ha presentato e descritto le caratteristiche del volo acrobatico e coordinato le comunicazioni di volo che i membri del gruppo hanno potuto provare in prima persona.

Eletta inoltre Referente per il Volo acrobatico per il Settore Giovanile dell'Aeroclub Volovelistico Castel Viscardo, è stata in seguito, eletta membro del Consiglio Direttivo dello stesso.

Ho visto volare Iman (non a caso, soprannominata anche “WingsBreaker”): ho seguito, insieme agli occhi attenti, un po' preoccupati, ma fieri, del padre, le sue acrobazie; ho avvertito la gioia e l'entusiasmo con cui libra disinvolta nel cielo in quel piccolo aeromobile, col quale sembra essere tutt'uno.

Ha talento Iman. E chissà che un giorno non riesca anche a coronare il suo sogno di diventare un'astronauta ...

Per ora le facciamo i complimenti per essere la più giovane donna pilota di volo acrobatico in aliante in Italia.

Vola Iman! Per aspera ad astra!

 

Inserito il:26/09/2019 09:22:52
Ultimo aggiornamento:26/09/2019 09:36:13
Condividi su
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
Questo sito utilizza cookies.Informazioni e privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology