In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Aggiornato al 16/12/2017

Ernest Board (Worcester, UK,1877 – 1934) – Edward Jenner vaccina James Phipps nel 1796

 

No Vacs, means cleverless!

di Davide Torrielli

 

Il nostro paese, come ormai lo chiamano in tanti, brilla sempre per prese di posizione che non sono mai quelle giuste.

Ma possibile che non riusciamo mai a metterci in prima fila per qualcosa che merita davvero?

L’altro giorno in occasione proprio del bellissimo pranzo tra gli amici di Nel Futuro, sono passato davanti ad un comizio indecente al quale ho potuto prestare attenzione per meno di una decina di minuti.

Tanto mi è bastato a classificare la casalinga frustrata che reggeva con potere il microfono come proiezione di un pene che avrebbe certamente voluto avere per sdoganare una violenza verbale senza pari e farla sfociare in quella fisica.

Questo ologramma sul palco si stava lanciando in una serie di affermazioni drammatiche citando a destra ed a manca informazioni del tutto sparate e senza alcun fondamento scientifico.

Incredibile è constatare come le istituzioni locali consentano a chiunque di parlare in pubblico incitando ad azioni contro la Legge dello Stato!

Si, infatti, ci si dimentica che l’obbligo delle vaccinazioni è tale ed è legge indicando quindi in un criminale chiunque non si vaccini, o peggio non consenta di vaccinare i propri figli!

Come spesso accade in questo paese, quindi, le leggi ci sono ma nello stesso tempo non le si applicano e si consente a chiunque di poterle deridere ed infrangere con spregio dei cittadini che invece si allineano rispettosi delle scelte di chi ha deciso.

Possibile che orde di cittadini mal informati, che nella maggior parte dei casi non hanno alcuna competenza scientifica specifica, possano in pubblico parlare ed incitare al crimine?

Secondo questa visione, allora, io potrei tranquillamente salire su di uno scranno e confermare che si, il furto si può fare così come uno stupro se con buone ragioni!

Ed in più, se lo stato decide che per accedere alla scuola occorre essere vaccinati, perché tollera che allievi non vaccinati possano accedere alle lezioni?

Se di regola si tratta allora se non sei vaccinato, non entri, punto e basta!

Essendo poi la scuola denominata “dell’obbligo”, ne risulta che o ti vaccini o ti vaccini.

Ed invece, esiste la regola e si tollera che chi vuole possa infrangerla senza alcun problema.

Ricordo con tanta nostalgia momenti nei quali a scuola ci mettevano in fila e via, un vaccino sulla spalla dietro l’altro, perché devono farlo tutti e non si discute.

Paese democratico, paese allo sbando.

Un invito caldo: ci sono tanti e tanti argomenti di interesse nazionale che necessiterebbero tanta energia da parte degli ologrammi che protestano sui palchi e che potrebbero tranquillamente assorbire i loro eccessi di eccitazione sociale anzichè sprecare il proprio impeto verso il crimine: dalle battaglie sul fine vita dignitoso, all’evasione fiscale, alla denuncia delle violenze domestiche passando per la difesa dei più deboli.

Il fiato va dedicato a battaglie per le quali ognuno di noi deve dimostrare di avere le competenze, altrimenti, affidiamoci a chi è stato indicato come titolato a farlo.

E soprattutto non permettiamo agli ologrami di potersi esprimere su tutto e contro di tutti perché dire no, è anche democrazia, quella vera.

 

 

Scarica l'articolo in PDFgenera pdf
Inserito il:25/11/2017 16:59:43
Ultimo aggiornamento:28/11/2017 15:42:53
Condividi su
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
nel futuro, web magazine di informazione e cultura nel futuro, archivio
Questo sito utilizza cookies.Informazioni e privacy policy
yost.technology