Aggiornato al 04/12/2022

Non sono d’accordo con quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo

Voltaire

Shovani Mahshiwari (India – Contemporary) – Colours of Life

 

I colori nella vita quotidiana

di Giorgio Cortese & Cesare Verlucca

 

Stavamo in una galleria guardando un quadro che riportava l’immagine suggestiva di un paesaggio, ma la cosa che ci ha colpito maggiormente non è stata l’immagine in sé stessa, d’altronde valida a tutti gli effetti, quanto piuttosto il gioco splendido dei colori tra di loro e ci siamo chiesti perché difficilmente accada di associare un colore a una situazione.

Eppure, il mondo intero è un immenso quadro i cui colori variano in relazione al tempo e all’attenzione che si destina loro: ed è per questo che ci siamo proposti di approfondire un argomento che non poteva non interessarci a futura memoria. Ci siamo pertanto proposti di giocare con loro, magari scegliendoli uno a uno e suddividendoli in ragione di uno sconosciuto pensiero nascosto, e cioè di dove sorgano e come li si possa descrivere singolarmente, partendo da dove ciascuno di essi nasca.

Pare che una piccola area nel cervello umano, non più grande di un fagiolo, sia specializzata nella percezione del colore; lo dimostrano alcuni studi fatti su soggetti con lesioni in quell’area, i quali descrivono il mondo come scialbo, fatto solo di ombre grigie.

I colori, invece, anche se non ce ne accorgiamo, hanno un ruolo importante nella vita di ciascuno di noi, esercitando una forte influenza sul nostro umore e sulle nostre sensazioni. Uno dei più grandi autori romantici, Goethe, poeta, narratore, drammaturgo tedesco, con il suo poliedrico genio sosteneva che il colore era costituito di luce e tenebra, bianco e nero, e serviva a indagare sulle esperienze dell’anima che ogni colore è in grado di suscitare.

I colori, dunque, fanno provare sensazioni nell’osservare un paesaggio, un quadro o una foto o l’infinito, fatto di tante sfumature.

La massima espressione dei colori è l’Arte, e il pittore attraverso il colore parla di sé, del suo stato d’animo, dell’emozioni provate, dei suoi sentimenti. I colori diventano le sue parole, le pennellate il suo stile e l’opera il suo messaggio, mezzi assoluti di espressione e comunicazione. Ogni sua sfumatura racchiude in sé un mondo simbolico di significati che l’osservatore coglie in uno scambio empatico.

In natura, abbiamo tre colori primari che sono le basi dai quali si ottengono, per mescolanza, tutti gli altri.

I colori primari sono il rosso, o meglio il magenta, che è una tonalità di rosso, poi il blu, o meglio il ciano una tonalità di blu ed infine il giallo.

Dalla mescolanza di questi colori si ottengono tutti gli altri.

L’esigenza di dare un significato ai colori è stata avvertita e descritta da grandi artisti come Van Gogh, o Kandinsky, precursore e fondatore della pittura astratta il quale scriveva che: “Il colore ha in sé una forza poco studiata, ma enorme, la quale può esercitare l’influenza sull’intero corpo umano”.

Le combinazioni con cui i colori possono essere scelti sono diverse, e da questo emerge la nostra unicità come esseri umani. La vita di ogni giorno insegna che, al di là delle teorie, basta aprire gli occhi per accorgerci che viviamo immersi in un flusso vitale di colore che attraverso infinite sfumature modula le nostre emozioni. Basta infatti pensare agli scenari che la natura generosamente ci regala: i colori rilassanti di un paesaggio d’autunno con le svariate tonalità di rosso e marrone delle foglie che evocano ricordi, nostalgie e riflessioni; oppure il sole caldo e luminoso di una giornata d’estate, che stimola desiderio di libertà e autonomia.

Ed è così che, quasi senza praticamente che ce n’accorgiamo, i colori riempiono le nostre giornate, entrando prepotentemente nella nostra esistenza, in un turbinìo di emozioni che spesso ci sconvolgono, ma senza le quali la vita sarebbe fatta solo di ombre e luce.

Se la prospettiva non vi traumatizza, inizieremo a parlare dei tre colori primari, perché a volte nella vita quotidiana le parole non bastano, e allora servono dall’un lato i colori, e dall’altro la musica come sfondo, che ci trasmettono incredibili emozioni, difficilmente riscontrabili altrove.

 

Inserito il:22/10/2022 17:47:37
Ultimo aggiornamento:22/10/2022 17:53:43
Condividi su
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)


Questo sito non ti chiede di esprimere il consenso dei cookie perché usiamo solo cookie tecnici e servizi di Google a scopo statistico

Cookie policy | Privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology | 04451716445