Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su
Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy.

[OK, ho capito]
Aggiornato al 21/09/2021

È molto più bello sapere qualcosa di tutto, che tutto di una cosa; questa universalità è la cosa più bella.

Blaise Pascal

Franz Arthur Bischoff (Austria, 1864 – California, 1929) – Spring Colours (San Fernando Valley)

 

Quando tutto si colora

di Gianni Di Quattro

 

C’è un periodo dell’anno in cui trionfa il colore, la varietà che il colore può assumere, alcuni toni che si possono vedere solo in questo periodo e in nessun altro dell’anno. Ovviamente stiamo parlando della primavera e del colore che ne rappresenta la caratteristica più significativa, l’elemento di distinzione più marcato, l’espressione della bellezza più fantastica che la natura può offrire.

Il verde dei prati straordinario e unico, i tramonti non rosso accesi come in autunno, ma di un colore tra il rosa e l’azzurro e così per tutto nella natura intorno a noi, cosa che ci dice quanto vale il colore per rendere attiva la nostra vita, per rappresentarci la bellezza. Le cose, in altri termini, che ci portano ad amare la vita, ad avere speranza, a riempirci di ottimismo, a creare idee ed iniziative, a scrivere, a pensare, a tenere la nostra mente in uno stato di grande eccitazione, in uno stato di grazia.

Questa è la primavera, questo è il colore che è la password della primavera, questo è il mondo che rappresenta la cosa più vicina al paradiso, sempre che questo davvero esista.

I colori della primavera, vari, delicati, brillanti, unici, mai violenti, forti, lontani da ogni forma di volgarità, sono rappresentativi anche e ovviamente di eleganza, stile, riserbo nella bellezza, un passaporto per una persona che ama la vita piena di cose e di bellezza e non di apparenza.

Il colore è anche rappresentativo di tutto nella vita, il rossore delle nostre guance quando siamo presi da una emozione, il grigiore del nostro viso quando siamo sopraffatti dalla stanchezza o non riusciamo a vincere i momenti pesanti della vita, l’assenza di qualsiasi colore quando siamo vinti dalla disperazione. È anche rappresentativo di una epoca, di un sistema politico, di un paese, di una scelta personale o collettiva di vita, tutto insomma ha bisogno di un colore, senza è solo un semilavorato, un tentativo di qualcosa. E quando infatti apprezziamo un pittore, al di là del tratto che riproduce o inventa le sembianze di una realtà o di un pensiero, è proprio il colore che ci affascina.  Tutto vero e tutto bello, ma solo la primavera ci porta in un mondo dove i colori sono più belli e dove i sogni sono più dolci e pieni di bellezza. E sapere che sta arrivando è una grande gioia!

 

Inserito il:18/02/2021 11:03:26
Ultimo aggiornamento:18/02/2021 11:08:30
Condividi su
Cliccate sulle strisce colorate per la sezione di vostro interesse
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)

Questo sito utilizza cookies.

Cookie policy | Privacy policy

Associazione Culturale Nel Futuro – Corso Brianza 10/B – 22066 Mariano Comense CO – C.F. 90037120137

yost.technology