In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Aggiornato al 25/05/2019

È molto più bello sapere qualcosa di tutto, che tutto di una cosa; questa universalità è la cosa più bella.

Blaise Pascal

William Henry Margetson (London, 1861-1940) - The Precious Gift

 

ADAMAS

di Simonetta Greganti Law

 

“Non l’hai neppure incartata” disse Louise a suo marito tutta imbronciata mentre quello le porgeva una bottiglia come regalo di compleanno.

“Ti sbagli” le rispose Edward sorridendo. “Non si tratta di un comune pacchetto. Sotto questo involucro di vetro e sigillato dalla ceralacca c’è il tuo regalo: un elisir di lungo amore. Beviamolo insieme, brindiamo e lasciamoci inebriare da questo potente vino . Lascia che, sorseggiandone il prezioso nettare, le nostre anime si riscaldino e rinvigoriscano i nostri sentimenti”.

Al broncio iniziale della donna si unì un’occhiataccia di rimprovero poiché pensava che il regalo fosse stato scelto più per gratificare se stesso che per soddisfare un suo capriccio di donna.

A riportarle il sorriso non bastò neppure l’aggiunta del weekend a sorpresa che Mr. White aveva abbinato al regalo. Edward le spiegò che per festeggiarla aveva organizzato un lungo fine settimana nell’English Wine Route e, partendo da Londra, avrebbero attraversato alcune delle più suggestive zone vinicole inglesi.

Non tutti sanno infatti che anche l’Inghilterra si è collocata nella mappa mondiale del vino specializzandosi proprio nei grandi vini effervescenti.

Naturalmente Louise, anche se avrebbe goduto delle meraviglie della stupenda campagna inglese e della compagnia del marito, restò titubante dato che considerava quel regalo solo un pretesto del marito per ricercare i curatissimi vigneti carichi di floridi grappoli d’uva e già pronti per la sfida allo Champagne francese.

Subito dopo però si pentì di averlo giudicato troppo severamente. Si rese presto conto che il tentativo di Edward di voler condividere con lei ciò che lui riteneva un piacere era sicuramente una cosa da apprezzare…eppure lei, in quel momento, non riusciva proprio a sorridere.

Fortunatamente Mr. White aveva capito che Louise si aspettava ben altro e, prevedendo questa sua reazione, estrasse dalla tasca della giacca una scatolina di dimensioni decisamente più interessanti che le porse strizzandole un occhio.

Subito dopo aggiunse: “Ad essere sempre romantici si rischia di perdere tutto il romanticismo. Una nota speziata in amore non guasta e comunque la vera bellezza di un regalo è quando questo è inatteso ”.

Edward era compiaciuto poiché sapeva che fino alla consegna di quell’ultimo pacchetto era riuscito a far perdere a sua moglie la speranza di poter ricevere un qualcosa di più desiderato.

Mrs. White era finalmente eccitata: una nuova sorpresa l’attendeva.

Sull’etichetta dorata si leggeva l’indirizzo di una gioielleria famosa.

Louise emise un sospiro di sollievo e iniziò a slegare il fiocchetto del pacchettino, perfettamente incartato proprio come doveva essere un vero regalo di compleanno. Per lei il fatto che all’interno vi potesse essere un qualche cosa che brillasse costituiva la vera prova d’amore che pretendeva.

Se i suoi occhi in quel momento avessero potuto parlare si sarebbero vantati di aver saputo scegliere l’uomo più sorprendente del mondo.

Finalmente rassicurata sui sentimenti del marito si sentì nuovamente felice e cominciò persino ad apprezzare il vino precedentemente snobbato.

Chiese a Edward di stapparlo mentre lei corse in cucina a preparare velocemente uno stuzzichino di accompagnamento.

Optò per degli SFIZIETTI ALL’UVA FARCITA ovvero acini d’uva bianca e rossa, senza semi, semplicemente tagliati a metà e ripieni di formaggio caprino morbido, richiusi come dei paninetti imbottiti, e collocati dentro pirottini di carta. Una spolverata di pepe nero e decorati con del parmigiano grattugiato fatto fondere a piccole cucchiaiate in una padellina antiaderente per alcuni secondi fino a fusione del formaggio. Una volta raffreddato si sarebbero formate tante piccole lamelle che avrebbe infilato nella farcia della sua uva rendendo lo stuzzichino invitante e sicuramente molto appetitoso.

In breve tempo si ripresentò in sala con un bel vassoio colmo di queste piccole prelibatezze che avrebbero accompagnato il vino già versato nei due calici.

Adesso Mrs. White era raggiante aveva avuto un compleanno brillante, effervescente e, dopo il vino, probabilmente anche passionale.

 

Scarica l'articolo in PDFgenera pdf
Inserito il:28/09/2017 13:57:30
Ultimo aggiornamento:28/09/2017 14:05:58
Condividi su
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
ARCHIVIO ARTICOLI
nel futuro, archivio
Torna alla home
nel futuro, web magazine di informazione e cultura
Questo sito utilizza cookies.Informazioni e privacy policy
yost.technology